top of page

Una visita storica: il Padre Generale in terra vietnamita


Dal 6 al 9 gennaio P. Alejandro Moral Antón OSA, Priore Generale, accompagnato dall'Assistente Generale per l'Asia-Pacifico (P. Tony Banks OSA), ha effettuato la prima visita di un Priore Generale ad una comunità agostiniana a Saigon, in Vietnam.

All'incontro erano presenti anche p. Peter Jones OSA, Provinciale d'Australia, p. Andy Rivera OSA, della Provincia di Cebu, che in quel momento si trovava in Vietnam, e p. John Murray OSA, che attualmente risiede e svolge il suo ministero in Thailandia, ma fa parte della comunità vietnamita.

La comunità è stata fondata nell'agosto 2019 quando i padri Minh-Tan Hoang OSA, Trần Kim Phú OSA (priore) e Michael Sullivan OSA della Provincia di Nostra Madre del Buon Consiglio, Australasia, hanno intrapreso la loro nuova missione in Vietnam. Prima di allora, la Provincia d'Australia aveva accettato candidati dall'Australia per 16 anni, affinché potessero progredire nella loro formazione come religiosi agostiniani.

Negli ultimi quattro anni questi religiosi hanno dovuto affrontare una moltitudine di sfide, tra cui il confinamento causato dalla pandemia. Tuttavia, come dice p. Tony Banks, "grazie alla cura provvidenziale di Dio e all'impegno e al coraggio della comunità, sono stati raggiunti molti risultati".





Quattro novizi vietnamiti


Al momento della visita del Priore Generale, nella comunità vietnamita ci sono quattro professi solenni della Provincia (tutti ordinati sacerdoti), un professo temporaneo che studia filosofia e sei aspiranti residenziali che vengono guidati nel loro discernimento vocazionale. Nel noviziato regionale Asia-Pacifico di Talisay, Cebu, ci sono quattro novizi vietnamiti e a Manila, nelle Filippine, c'è un pre-novizio vietnamita che sta studiando la lingua inglese. In Australia c'è un professo solenne vietnamita che sta per essere ordinato diacono e un altro professo temporaneo che sta frequentando l'ultimo anno di studi teologici.

La più grande soddisfazione per il Priore Generale durante la sua visita in Vietnam è stato il tempo trascorso con i fratelli. Oltre a questo, ci sono state visite a vescovi con cui la comunità ha rapporti, visite a luoghi (terreni, edifici) che offrono possibilità di stabilire una casa canonica in Vietnam (necessaria per la registrazione formale ecclesiale e poi civile) e, mentre l'anno lunare in corso volge al termine, una gioiosa Messa di ringraziamento seguita da un pranzo celebrativo con numerosi familiari, amici e sostenitori dei nostri fratelli in Vietnam.

Il Priore Generale ha voluto ringraziare in modo particolare per l'accoglienza ricevuta dai fratelli di una delle nostre missioni più giovani.


0 commenti

コメント


bottom of page