top of page

La Provincia di Malta celebra il suo CPI sulla strada di Emmaus


Il Capitolo Provinciale Intermedio della Provincia di Malta si è tenuto nella Casa di Santa Rita a San Julian dal 22 al 24 aprile. 


Presieduto dall'Assistente generale per l'Europa meridionale, P. Javier Pérez Barba, il Capitolo in stile assembleare ha visto la partecipazione di 22 dei 30 religiosi affiliati alla Provincia. 


Nella preliminare fase di preparazione al Capitolo, il Consiglio provinciale aveva invitato i frati agostiniani ad affrontare i lavori capitolari alla luce del racconto evangelico dei discepoli di Emmaus. In particolare, aveva scelto come filo conduttore il versetto 15 del capitolo 24 del Vangelo di Luca: "... e camminava con loro". Nell'omelia della Messa di invocazione allo Spirito Santo, P. Javier ha detto che la strada di Emmaus è la strada di ogni cristiano, di ogni religioso e di ogni congregazione, e che può diventare l'occasione per una triplice conversione: "dalla falsa speranza, che si basa su forze e idee umane e mondane e che è figlia primogenita della presunzione, alla disperazione; e dalla disperazione alla speranza teologica. Dall'euforia dell'ottimismo patologico infondato, alla tristezza; e dalla tristezza, alla gioia del sermone sul monte. Dal vuoto attivismo all'accidia e dall'accidia alla diligenza del testimone e dell'apostolo. Conversione, dunque, alla speranza teologale, alla gioia cristiana e alla carità diligente, frutti maturi della Pasqua". 


"Il nostro sguardo al futuro". 


Durante la prima sessione del Capitolo, p. Frankie Cini, della Società Missionaria Maltese di San Paolo, ha dato vita a una vivace riflessione e a un dialogo tra i frati in cui si è parlato di speranza e di comunione, oltre che della necessità di rinnovare alcune strutture. C'è stata anche l'opportunità di discutere della vecchiaia nella vita religiosa, della cura dei nostri anziani e malati e della necessità di affrontare con serenità la diminuzione del numero dei religiosi. "È necessario saper anticipare le decisioni". 


Il secondo giorno è iniziato con la lettura del rapporto di valutazione della Provincia da parte di P. Leslie Gatt, Priore Provinciale, ed è proseguito con la valutazione dell'adempimento delle decisioni del Capitolo Provinciale Ordinario del 2022. Nella sessione pomeridiana, P. Leslie ha letto un documento intitolato "Il nostro sguardo sul futuro", in cui ha presentato le principali sfide che vede la Provincia nell'immediato futuro. Le questioni che sono state al centro della successiva discussione dei padri capitolari sono state principalmente la necessità di prendere o meno alcune decisioni a causa della mancanza di vocazioni e della conseguente diminuzione del numero di religiosi, la collaborazione con altre circoscrizioni e la possibilità di avviare progetti futuri in alcune case della Provincia. 



La famiglia agostiniana di Malta riunita in assemblea eucaristica a La Valletta


La mattina del 24, festa della Conversione del nostro Padre Sant'Agostino, è stata dedicata alla discussione e alla votazione di una risoluzione capitolare. Nel pomeriggio, l'assemblea si è spostata nel convento di Sant'Agostino a La Valletta, in particolare in una sala in fase di restauro situata nella parte superiore di ciò che resta dell'abside dell'antica chiesa, dove si sono svolte la lettura, la votazione e la firma del verbale.


In chiusura, i padri capitolari hanno concelebrato la Messa in occasione della festa della Conversione di Sant'Agostino, presieduta da P. Leslie Gatt, Priore Provinciale, e predicata da P. Javier Pérez Barba, assistente generale. Alla celebrazione hanno partecipato molti laici agostiniani provenienti dai diversi luoghi in cui l'Ordine ha delle case a Malta. Al termine, frati e laici hanno potuto condividere un'agape fraterna e commentare il cammino di questi giorni con "gli occhi e le speranze rivolti al futuro". 




0 commenti

Comments


bottom of page