top of page

Il tema delle migrazioni segna l'ultima visita canonica del Priore Generale in Corea

Aggiornamento: 11 lug 2023

All'inizio di giugno, il Priore Generale dell'Ordine e l'Assistente Generale hanno visitato la Delegazione di Corea. Durante delle giornate serrate, P. Alejandro insieme all'Assistente generale, P. Anthony Banks, hanno potuto conoscere il lavoro che gli agostiniani stanno svolgendo con gli immigrati filippini assistiti dalla Caritas parrocchiale, un tema che avrebbe occupato buona parte del lavoro e delle conversazioni durante questa visita canonica

Durante il suo soggiorno nel monastero e nella casa di ritiro di Yeonchon, il Padre Generale ha potuto conversare con i 7 frati della comunità e conoscere da vicino la realtà della vita agostiniana nel Paese asiatico.


Mercoledì 7 giugno, il Priore Generale si è recato in visita all'Arcivescovo di Seoul, il carmelitano scalzo mons. Peter Chung Soon-taick, e il giorno successivo ha partecipato all'incontro con il vescovo di Uijeongbu. "È un uomo simpatico e irrequieto, desideroso dell'unione delle due Coree perché è nato nel Nord e ha ancora dei parenti lì", ha raccontato P. Alejandro all'Ufficio comunicazioni.


Il giorno seguente è stato segnato dalla visita al vescovo di Incheon, dove il Padre Generale si è nuovamente interessato alla situazione migratoria e al modo in cui gli agostiniani possono collaborare in questo ambito. "In realtà è lo stesso argomento che abbiamo presentato ai tre vescovi, poiché è difficile per noi avere delle parrocchie, dato che non tutti i fratelli della Delegazione sono sacerdoti e che normalmente le diocesi hanno abbondanza di clero e non hanno bisogno dei religiosi per questo servizio pastorale", ha sottolineato P. Alejandro.

Dopo un incontro con il delegato e il segretario - i padri John e Andrea - e con il resto del consiglio della Delegazione, il Priore Generale ha assistito alla presentazione del progetto per la casa di Ganghwa che, come ha sottolineato padre Alejandro, "è già molto fatiscente".


Il prossimo anno, il 2024, sarà il 40° anniversario della Delegazione coreana.


0 commenti

Comments


bottom of page