top of page

Il Pontificio Istituto Patristico Augustinianum inizia un nuovo corso "al servizio della Chiesa"

Aggiornamento: 16 nov 2023

La prima settimana di ottobre si è aperto l'anno accademico 2023-2024 del Patristicum


Si tratta di un evento che, fin dai primi anni dell'Istituto, segna il passaggio da un anno accademico all'altro; "un evento semplice", dice il presidente del Pontificio Istituto, P. Giuseppe Caruso, "a cui sono strettamente uniti tutti coloro che, da luoghi diversi, vengono all'Augustinianum".


La sessione si è aperta con la lettura del saluto inviato per l'occasione da monsignor Alfonso Amarante, nuovo rettore della Pontificia Università Lateranense, nella quale l'Istituto è inserito come centro di alta specializzazione. In questa occasione, monsignor Amarante non ha potuto essere presente alla cerimonia perché contemporaneamente veniva consacrato vescovo nella Basilica di San Giovanni in Laterano. In ogni caso, ha avuto l'opportunità di inviare un messaggio bello e vicino alle circa 100 persone presenti all'evento.


Subito dopo, il preside del Pontificio Istituto Patristico Augustinianum, P. Giuseppe Caruso, ha letto la relazione sull'anno accademico precedente (2022-2023). "Una statistica apparentemente fatta di sterili numeri, dietro i quali, però, si nasconde l’opera di tutti coloro - studenti, professori e lavoratori - che permettono all'Istituto di svolgere la sua missione al servizio della Chiesa e del mondo", ha dichiarato P. Giuseppe.

19 nuove iscrizioni

Il 18 ottobre, festa di San Luca, si è svolta al Patristicum la Messa inaugurale di questo nuovo anno accademico, durante la quale è stato proclamato il passo dell'invio di Gesù ai 72 discepoli. Nella cappella di Santa Monica, situata accanto all'Augustinianum, l'inizio di questo anno accademico è stato segnato dall’ “invito ad accogliere il messaggio del Vangelo e a trasmetterlo fedelmente, come hanno fatto i Padri della Chiesa, che ci aiutano a ricevere la Buona Novella con freschezza", come ha ricordato durante la celebrazione P. Edivaldo Rossi Goncalves, studente brasiliano al secondo anno di dottorato.


Per questo nuovo anno accademico l'Istituto conta 19 nuovi iscritti tra i 50 studenti suddivisi nei corsi di laurea di primo e secondo anno.

Nell'anno propedeutico conta con 16 studenti e 4 per i corsi di dottorato.


0 commenti

Comments


bottom of page