top of page

Adde scientiae caritatem: l'Istituto Patristico Augustinianum ha ora un motto!

Fin dalla sua fondazione nel 1969, il Patristicum non aveva un motto ufficiale. Il rapporto fraterno con le altre istituzioni accademiche pontificie di Roma, con le quali è stato redatto un dossier istituzionale, ha fatto sì che il più importante centro accademico cattolico di studi patristici del mondo ne abbia ora uno



"Un motto dovrebbe esprimere, secondo noi, sia ciò che siamo e siamo sempre stati, sia ciò a cui vogliamo aspirare; in altre parole, dovrebbe riflettere sia la nostra identità che la nostra missione", ha sottolineato P. Giuseppe Caruso, Preside dell'istituzione Agostiniana.


"Per questo ci siamo rivolti ad Agostino, patrono dell'Istituto, come sicura fonte di ispirazione, e abbiamo trovato questa bella esortazione, che ci è sembrata molto adatta allo scopo: Adde ergo scientiae caritatem, et utilis erit scientia; non per se, sed per caritatem". La sua traduzione in italiano sarebbe: Alla scienza unisci la carità, e la scienza ti sarà utile, non per se stessa, ma a causa della carità (In Io. Ev. tr. 27, 5). Il motto è una forma sintetica, ma allo stesso tempo completa, di questa frase del Santo.


"È un imperativo, una raccomandazione che il Vescovo di Ippona rivolge a ciascuno di noi, insegnanti o studenti dell'Istituto Patristico", ha sottolineato P. Caruso, per poi proseguire "ma, soprattutto, è rivolto a chi si dedica a studi impegnativi e faticosi, perché tutto deve avere come primo movente e come fine ultimo la carità".


Questo motto, guida e sigillo di tutti coloro che si avvicinano agli insegnamenti di Sant'Agostino e dei Padri della Chiesa, rende il Patristicum responsabile dello sviluppo della sua missione. Perché, come dice P. Caruso, è ormai necessario "poter fare sempre tesoro di questa raccomandazione agostiniana": che la carità sia la base da cui partire per avvicinarsi alla conoscenza, all'apprendimento e alla verità.


0 commenti

コメント


bottom of page