top of page

La chiesa parrocchiale di Sant'Agostino: Icona della bellezza, della cultura e della storia di Vienna

L'Ordine di Sant'Agostino si distingue per la sua spiritualità e il suo carisma. Tuttavia, è anche rinomato in molte regioni per le sue bellissime costruzioni architettoniche, come templi e monasteri. Tra questi edifici rinomati c'è la Chiesa di Sant'Agostino o Augustinerkirche, situata a Vienna, in Austria, la cui bellezza e maestosità strutturale è accompagnata da una grande ricchezza storica e culturale. In questo articolo ve ne parliamo. 


Crediti immagine: www.habsburger.net

Storia della chiesa agostiniana


Quest'opera fu costruita nel 1327, in stile barocco, dal duca asburgico Federico I "il Bello" accanto al palazzo imperiale di Hofburg. Qui stabilì gli eremiti di Sant'Agostino in quello che sarebbe poi diventato uno dei conventi più importanti dell'Europa centrale.

Questo perché il convento agostiniano produsse brillanti studiosi, come Leopoldo d'Austria, autore dell'influente "Cronaca dei 95 Signori" della fine del XIV secolo. 


Divenne anche il monastero della corte degli Asburgo e il luogo per eccellenza per lo svolgimento delle loro cerimonie religiose. Tra queste, numerosi matrimoni, come quello di Maria Teresa con Francesco Stefano di Lothringen nel 1736, quello dell'imperatore Francesco Giuseppe I con Sisi nel 1854, quello del principe ereditario Rodolfo con la principessa Stefania nel 1881 e persino quello dell'imperatore francese Napoleone Bonaparte con Maria Luisa nel 1810.


D'altra parte, l'alta posizione della Chiesa di Sant'Agostino per la corte si manifestò nel suo crescente utilizzo da parte della nobiltà come luogo esclusivo di sepoltura.


Distinctive features of the Augustinian Church of Vienna


Tra le principali peculiarità o fatti curiosi di questo grande edificio vi sono i seguenti:


  • In una delle sue cappelle, la Cappella di San Giorgio, si riunivano in passato i Cavalieri di San Giorgio, un ordine cavalleresco asburgico in linea con la moda cortese del tardo Medioevo.

  • Era il punto di partenza per i pellegrinaggi, le processioni e i funerali della casa imperiale.

  • Nella Cappella di Loreto si trova la cosiddetta "Cripta dei cuori", dove sono conservati 54 cuori asburgici in urne d'argento.

  • La chiesa possiede un'importante collezione di arte sacra, con dipinti e sculture di rinomati artisti dell'epoca, come la tomba dell'arciduchessa Maria Cristina di Antonio Canova, capolavoro dell'architettura classicista, realizzata in marmo bianco di Carrara tra il 1798 e il 1805.

  • La chiesa possiede due organi che le hanno conferito grande prestigio musicale fin dall'inizio della sua creazione. Qui Franz Schubert compose la sua Messa in fa maggiore e Anton Bruckner eseguì la prima della sua Messa in fa minore.


Crediti immagine: www.habsburger.net

La Augustinerkirche e l'Ordine di Sant'Agostino


La chiesa agostiniana di Vienna divenne parrocchia di corte nel 1634 e i frati agostiniani assunsero i compiti pastorali per i membri della corte imperiale. Tuttavia, le riforme monastiche dell'imperatore Giuseppe II ridussero gradualmente il numero dei frati, finché il monastero fu definitivamente sciolto nel 1836. Il monastero fu ripristinato solo nel 1951, ma la parrocchia continuò a essere gestita da sacerdoti secolari fino al 1918.


Oggi, la parrocchia di Sant'Agostino è riconosciuta come un'importante attrazione turistica, storica e culturale di Vienna, con la sua Messa alta della domenica mattina, accompagnata da coro e orchestra, e i suoi concerti di musica sacra.






0 commenti

コメント


bottom of page