top of page

San Giovanni Stone: “Che il re non può essere capo della Chiesa d'Inghilterra"



Giovanni Stone (Canterbury, Inghilterra - 27 dicembre 1539) si trovava nel convento agostiniano di Canterbury quando il 14 dicembre 1538 arrivò un agente di Enrico VIII con l'ordine di chiudere la casa. Giovanni era l'unico membro della comunità che osava dichiarare "che il re non può essere capo della Chiesa d'Inghilterra", dichiarandosi pronto ad affrontare la morte per difendere la fede cattolica.

Arrestato e portato davanti al cancelliere del re, Cromwell, rifiutò di ritrattare e fu condannato a morte.

In carcere si tentò di convincerlo ad accettare le nuove norme, ma niente e nessuno riuscì a persuaderlo. Anzi, durante i dodici mesi di prigionia che seguirono la sua cattura, di sua spontanea volontà volle aggiungere penitenze alle già numerose sofferenze inflittegli per avere la forza di rimanere fedele a Cristo nel momento della testimonianza per eccellenza. Un anno dopo, il 27 dicembre 1539, fu trascinato su una collina della città di Canterbury, chiamata Dane John, dove fu impiccato e poi squartato.

Beatificato nel 1886, fu canonizzato da Paolo VI il 25 ottobre 1970.


0 commenti

留言


bottom of page