top of page

La sfida agostiniana in Cile: "Ricordare ciò che costituisce la nostra vita religiosa"



Dal 10 al 20 aprile, il Consigliere generale dell'Ordine di Sant'Agostino, P. Alexander Lam, ha compiuto la visita canonica di rinnovamento alla Provincia di Nostra Signora della Grazia in Cile


Dopo una lunga e fruttuosa permanenza di quasi un mese in Messico e poco prima di partecipare all'Assemblea dell'OALA, P. Lam ha avuto l'opportunità di conoscere da vicino ognuna delle comunità e dei frati che compongono questa Provincia per esprimere la vicinanza del Priore Generale ai fedeli e ai religiosi del Cile e del suo Consiglio; "sempre in spirito di rinnovamento".


Come è consuetudine in questo tipo di visite, il Consigliere generale è stato accompagnato dal Provinciale di Nostra Signora della Grazia - P. José Ignacio Busta - durante la visita alle cinque comunità locali, dove P. Lam ha potuto vedere il lavoro pastorale che si sta svolgendo, come si stanno rafforzando i legami comunitari e i passi che si stanno facendo per la realizzazione del carisma agostiniano.


Fiduciosi, coraggiosi e determinati per la missione che è stata loro affidata


"Ricordare gli elementi che costituiscono la nostra vita religiosa e scoprire insieme a loro i punti essenziali che, come agostiniani, ci definiscono nello svolgimento della missione che ci è stata affidata", è stato, secondo le parole dello stesso Lam, il compito principale di questi giorni di "affetto e fraternità". "È stato bello vedere l'affetto che hanno l'uno per l'altro. È uno dei loro grandi punti di forza, grazie al quale, nonostante le differenze o le difficoltà che possono avere, affrontano con maturità i valori della vita religiosa". "Stanno facendo un lavoro molto bello. Hanno parrocchie importanti e buoni servizi educativi", ha assicurato Lam all'Ufficio comunicazioni della Curia generale.


Vale la pena ricordare che gli sconvolgimenti politici e sociali che il Paese sudamericano ha subito, insieme agli scandali che hanno colpito la stessa Chiesa locale, hanno reso il Cile un vero e proprio territorio di missione dove 12 dei nostri religiosi "nonostante tutto, sono riusciti ad andare avanti con le scuole e le parrocchie".


"Ringraziamo infinitamente"


Come ci racconta dal Cile il suo segretario provinciale, p. Samuel Jara, "la visita di rinnovamento si è conclusa con un incontro con i fratelli del Consiglio provinciale, condividendo con loro la sua visione dei giorni della visita e le sfide che ha raccolto per la nostra Provincia, nei diversi ambiti che ha ritenuto necessari".


P. Alexander Lam, oltre a visitare le comunità conventuali, ha celebrato il Sacro Triduo nella parrocchia del Buon Pastore, a San Pedro de la Paz, e ha potuto conoscere la vita quotidiana delle sorelle del Terz'Ordine e il funzionamento delle Fraternità Agostiniane Secolari.


"Ringraziamo infinitamente - ha sottolineato p. Jara - il nostro confratello per questi giorni di visita, per la sua vicinanza, il suo ascolto attento; per averci incoraggiato nelle nostre sfide e per aver generato spazi di fiducia in ognuno dei dialoghi che ha tenuto con tutti i confratelli. Indubbiamente si tratta di spazi di rivitalizzazione necessari che ci incoraggiano onestamente a continuare a rafforzare la nostra consacrazione nella spiritualità del nostro Ordine di Sant'Agostino, facendoci sentire parte di questa grande famiglia che cerca di avere una sola anima e un solo cuore orientato verso Dio".


0 commenti

Comments


bottom of page